”E’ importante fare vedere quanti siamo.”

È importante in questi ultimi giorni e nelle ultime ore di questa campagna elettorale continuare a lavorare . Le nostre idee, il nostro partito ha davvero bisogno di un risultato eccezionale.

Un risultato che senza dubbio dimostri che oggi il sud ha un suo partito che lo difenderà contro lo strapotere del nord.

E’ importante misurarsi, poter dire ci siamo e siamo in tanti e non vogliamo essere bistrattati e anche senza i ricatti biechi della Lega chiedere quello che è nostro come le accise petrolifere che risolverebbero tutti i problemi finanziari della Sicilia.
La nostra forza è radicata nella condizione di vita, nella preoccupazione e nella speranza, nella voglia di riscatto e questo ci differenzia dagli altri.

Noi vogliamo fare meglio e fare di più: dobbiamo difendere il lavoro e creare nuove possibilità, vogliamo che il mare che ci circonda faccia da motore alla ricchezza di cui abbiamo bisogno, vogliamo che il nostro patrimonio culturale faccia da leva e ci sproni a dedicare tempo e risorse per il futuro dei nostri figli.

Forza del Sud vuole rendere più moderna e dinamica la nostra terra, ricordandoci di essere giusti, leali, aperti, ospitali e sereni tra noi e con gli altri.

Oggi voglio ricordare che è importante andare a votare, dire noi ci siamo e siamo compatti e lotteremo con tutta la nostra forza per la nostra terra .

Condividi con:
  • Facebook
  • Twitter
  • Google Bookmarks
  • StumbleUpon
  • del.icio.us
  • Yahoo! Buzz
  • Google Buzz
  • LinkedIn
  • Live
  • MySpace
  • Segnalo

Tags: , , , , ,

Categoria: Comunicati Stampa

Comments (1)

 

  1. Alessandro Patti scrive:

    I risultati parlano chiaro: il messaggio politico lanciato da Fds ha colto nel segno ed è stato recepito dalla popolazione. Adesso (e lo dico a prescindere dal definitivo responso delle urne e guardando anche a ciò che accade al di là dello Stretto) è arrivato il momento di dire forte e chiaro che della permanenza in carica ed in vita (beninteso, politicamente!!) di Silvio Berlusconi, non ne facciamo una questione primordiale ed imprescindibile!! Berlusconi ha fortemente voluto trasformare il voto amministrativo in un sondaggio di gradimento sulla sua persona: il risultato è inequivocabile e, per dirla con Ennio Flaiano, l’insuccesso gli ha dato alla testa! Grazie a Dio sono agrigentino; ma se fossi stato milanese (e lo dico da incorruttibile ed inguaribile liberale!), catarticamente NON avrei votato Moratti. La frammentazione del Polo delle Libertà è avvenuta solo ed esclusivamente a cagione dell’esasperata personalizzazione della politica; eliminando quest’ultima, il Terzo Polo non avrebbe ragione d’esistere. Vogliamo davvero consegnare il Paese alle forze storicamente minoritarie? Io scendo…….Viva il Sud; viva la Sicilia!

Commento




ATTENZIONE !! Lunghezza massima 1000 Caratteri